CAMARA’ BRINDA IN COPPA, UNA DOPPIETTA E IL VARESE PASSA IL TURNO

Idrisssa Camarà in azione contro il Calvairate (Ph. Blitz)

VIMODRONE (Milano) 05.09.2018 – Due invenzioni di Camarà a cavallo della mezz’ora di gioco nella gara contro il Calvairate, chiudono i discorsi di Coppa e lanciano il Varese al secondo turno.
Rispetto a domenica scorsa, mister Domenicali inserisce tra i pali un ritrovato Scapolo per l’infortunato Calandra e Scaramuzza in campo dal primo minuto sulla fascia sinistra, gli fa posto Mondoni. In tribuna per un acciacco anche Balzo che lascia il posto a Travaglini. Nulla di diverso nell’impostazione tattica con un 4-2-3-1 ormai ben oliato dai biancorossi.
Dopo l’avvio scoppiettate del Calvairate che sfiora il gol con Senesi due volte nei primi dieci minuti, il Varese prende le misure e gicomincia a giocare con la giusta grinta e con un gioco basato sulla velocità che riesce a mettere in difficoltà i padroni di casa.
Al 18′ i biancorossi si affacciano pericolosamente davanti. Lancio lungo per Camarà che brucia la fascia destra per mettere in mezzo dove Marinali, di prima intenzione scalda le mani al portiere Casanova. Altri 10′ minuti ed il gioco spumeggiante di Camarà comincia a dare i frutti. Al 28′ il laterale guineense sfrutta al meglio un calcio da fermo dal limite, si accorge di un buco nella barriera avversaria e infila a mezza altezza rendendo vano l’estremo tentativo del portiere avversario in volo sulla sua sinistra.
Una manciata di minuti e Camarà chiude il discorso qualificazione. Al 30′ con una discesa sulla fascia destra, arriva sulla linea di out per crossare teso a beneficio di un compagno, la difesa milanese un po’ scoordinata devia nella propria porta.
IL Varese non abbassa la testa, anzi con grinta si catapulta in avanti e coglie due nitide occasioni da gol con di Silla al 36′, il suo tiro viene respinto da un difensore e con Scaramuzza al 45′ che, ben imbeccato dalle retrovie da Camarà, prova la conclusione che finisce abbondantemente fuori bersaglio. In mezzo un tentativo di Cisa che impegna Scapolo alla parata a terra.
Nel secondo tempo le due squadre tirano i remi in barca per conservare le forze in vista della prima di campionato di domenica, ne scaturisce un avvio di ripresa noioso e con pochi spunti. Prova ad accendere una scintilla Camarà al 16′ quando inafferrabile sulla destra, lascia alle spalle due diretti antagonisti e crossa in mezzo per Silla che solo davanti a Casanova, arriva fuori tempo all’impatto con il pallone.
Nell’ultimo quarto d’ora i padroni di casa provano a regalare il gol della bandiera ai propri tifosi, ci prova Quiriconi con un perentorio stacco di testa a girare che non va molto lontano dall’incrocio alla destra di Scapolo. Al 43′ ci prova anche Visigalli ma Scapolo gli nega la gioia del gol in presa sicura. Al 90′ arriva il gol del Calvairate dagli undici metri. Invernizzi, che aveva subito fallo da Lonardi, batte Scapolo, ma non c’è più tempo per riaprire la gara.

CALVAIRATE – VARESE 1-2 (pt. 0-2)
RETI
: 28′pt. e 30′pt. Camarà (V), 90′ st. Invernizzi (C)
CALVAIRATE: Casanova; Paloschi, Manzoni, Cutolo, Paduano; Marcial (dal 36’st. Verri), Stefania, Conte (dal 20′ st. Visigalli), Zappettini; Cisa (dal 17′st. Quiriconi); Senesi (dal 25′ st. Invernizzi). A disposzione: Ciaralli, Barazzetta, Corti, Franchini, Bianchini. Allenatore Baldissin.
VARESE: Scapolo; Lonardi, Simonetto, Travaglini, Bianchi; Gestra, Marinali (dal 23′ st. Conti); Camarà, Lercara, Scaramuzza (dal 28’st. Mondoni); Silla (dal 36’st. Mauro) . A disposizione: Porro, M’Zoughi, Magoga, Mondoni, Noceri. Allenatore Domenicali.
ARBITRO: Matteo Sangalli di Treviglio (Piero Tinelli e Mirco Vitali di Treviglio).
AMMONITI: Manzoni, Quiriconi, Senesi (Calvairate), Gestra, Bianchi  (Varese).
NOTE: Spettatori circa 250. Angoli: 4-4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *