JUNIORES, ESALTANTE VITTORIA IN RIMONTA CONTRO IL PORTICHETTO

La gioia di mister Franceschina al termine della partita

LUISAGO (COMO) 01.12.2018 – Il Varese ci mette anima e cuore e riesce a ribaltare un risultato che per ben due volte la vedeva soccombere contro i comaschi del Portichetto.
Una gara ricca di gol e ricca di colpi di scena che ha scaldato il pubblico presente sulle tribune del centro sportivo di Luisago e che riaccende il sorriso sui volti dei giovani biancorossi spento ormai da troppo tempo.
Una gara senza emozioni per la prima mezz’ora poi, dopo il gol di Masinari che porta il Varese in vantaggio, salgono in cattedra i padroni di casa che in meno di dieci minuti ribaltano il risultato. Nel secondo tempo mister Franceschina si affida a Buba Sill in prestito dalla prima squadra e il reparto offensivo varesino cambia radicalmente.
Ovalle, entrato in campo da una manciata di minuti, contretizza in rete per il pari la bella azione sulla fascia destra di Silla, Magoga e Lonardi, ma la gioia dura meno di dieci minuti perchè il Portichetto si riporta in avanti sul 3-2.
Il Varese mette in campo tutto il proprio cuore e metto la freccia sorpassando il Portichetto grazie ai gol di Silla e Lonardi.

PARTITA Incontro lezioso fino al 29’, quando si sblocca il punteggio in favore del Varese grazie a Masinari, lesto a sfruttare un fraintendimento tra difensore e portiere avversari e a portare in vantaggio la propria squadra.

La gioia però dura poco dato che al 35’ il Portichetto pareggia: De Fazio lancia Akuettek il quale si insinua dalle retrovie, entra in area e a ridosso del primo palo lascia partire un bel tiro di esterno che si insacca sul palo opposto.

Una situazione analoga avviene quattro minuti più tardi, quando il solito De Fazio lancia in profondità un pallone che taglia tutta la difesa avversaria fino a giungere a Ouro che ha tutto il tempo di girarsi e, di prima intenzione, insaccare alle spalle di Martignoni con un piatto destro potente e preciso.

La reazione del Varese è sterile, i biancorossi subiscono il contraccolpo ma senza rinunciare ad attaccare; le conclusioni di Masinari e del debuttante Ambrosetti a ridosso dell’intervallo però non impensieriscono l’estremo difensore avversario.

Al rientro dagli spogliatoi Mister Franceschina si affida al serbatoio della prima squadra, inserendo Silla al posto di Ambrosetti e la partita si vivacizza subito. Dopo due minuti Masinari prova il tiro ma la pressione di Nasimbeni lo costringe a una conclusione debole così come avviene poco dopo quando Silla cerca il gol duettando con Daniele Lonardi ma senza esito favorevole.

Appare però evidente che la partita ha preso una piega diversa, con il Varese determinato a recuperare e Portichetto che prova a giocare di rimessa, sfruttando le ripartenze che gli permettono di andare vicinissimo al terzo gol ma Akuettek, solissimo davanti alla porta, manda il pallone alto sopra la traversa.

I biancorossi attaccano a testa bassa e gli sforzi vengono premiati al 23’, quando una bellissima triangolazione Magoga-Lonardi-Silla sul lato destro del campo permette a quest’ultimo di tirare verso la porta, Barbieri non è impeccabile dato che si lascia sfuggire un pallone sul quale si avvinghia come un felino Ovalle, bravo e letale a depositare in rete.

Il Varese prende coraggio provando a schiacciare l’avversario, che si affida alla rapidità di De Fazio e Ouro e alla classe di Akuettek per ripartire in contropiede, come avviene al 33’: Ouro riceve palla e, dopo essersi portato a spasso 3 giocatori biancorossi, fornisce un perfetto assist sul filo del fuorigioco a De Fazio che non ha problemi ad aggirare Martignoni e a insaccare.

L’immediata reazione dei ragazzi di Mister Franceschina porta buoni frutti dopo soli 5 minuti, grazie ad Ovalle, bravo ad approfittare di un altro liscio della difesa e a servire da sinistra Silla: conclusione di potenza e gol del pareggio acquisito.

Nessuna delle due formazioni ci sta a chiudere in parità, e i rapidi capovolgimenti di fronte lo dimostrano. E’ proprio su uno di questi che Lonardi riesce a trovare il varco giusto e a incunearsi tra le maglie avversarie per esplodere il tiro del definitivo sorpasso.

Nei sei minuti di recupero concessi dal direttore di gara i biancorossi hanno la possibilità di arrotondare il punteggio sulla scia dell’entusiasmo ma né Masinari né Seno hanno fortuna; stessa identica sorte per Confalone, alla ricerca di un insperato pareggio dell’ultimo minuto.
.

TABELLINO
F.M. PORTICHETTO – VARESE 3-4 (pt 2-1)

RETI: 29’ pt Masinari (V), 35’ pt Akuettek (P), 39’ pt Ouro (P), 23’ st Ovalle (V), 33’ st De Fazio (P), 38’ st Silla (V), 44’ st Lonardi D. (V)
F.M. PORTICHETTO (4-3-1-2): Barbieri, Santi, Nasimbeni (45’ st Confalone), Arlati, Pasulo (27’ st Veronelli), Bertolini, Trambetta, Viola, Akuettek (37’ st Surati), De Fazio, Ouro. A disposizione: Lorenzini, Rioni, Bianchi, Gervasini, Ceffoli, Boateng. Allenatore: Ronnie Galli
VARESE (4-4-2): Martignoni, Conti (41’ st Seno), Esopi, De Leo, Klos, Lonardi D., Barone (16’ st Ovalle), Bocci (25’ st Lorusso), Ambrosetti (1’ st Silla), Masinari, Magoga. A disposizione: Riva, Pozzato, Valente, Marcozzi, Da Rin Puppel. Allenatore: Fabio Franceschina.
ARBITRO: Patrizio Palmeri di Varese
AMMONITI: 17’ st Nasimbeni (P) per proteste, 30’ st Viola (P) per comportamento non regolamentare, Barbieri (P) per comportamento non regolamentare, Ouro (P) per comportamento non regolamentare, 50’ st Silla (V) per comportamento non regolamentare, Esopi (V) per comportamento non regolamentare.
RECUPERO: 1’ + 6’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *