PICCOLI AMICI

Il Gioco del Calcio è uno sport formativo ed in età scolare (fascia dai 6 ai 12 anni) concorre all’ottenimento di un armonico sviluppo motorio attraverso l’evoluzione degli SCHEMI MOTORI DI BASE (STRISCIARE- CAMMINARE- CORRERE- SALTARE) e POSTURALI  (FLETTERE- CIRCONDURRE- ELEVARE). L’impronta data alle lezioni ed agli allenamenti sarà di carattere ludico-educativo, come, peraltro, previsto dai Programmi Ministeriali di Educazione Motoria per la Scuola Elementare e rispetterà appieno le caratteristiche psico-fisiche dei bambini in età scolare per garantire un sano ed equilibrato sviluppo psico-motorio.
La progressiva richiesta ed esigenza, da parte dei genitori, di un’attività motoria non necessariamente finalizzata all’impegno agonistico, ci impone di riconsiderare la  Scuola Calcio come progetto didattico primario. Il bambino è posto al centro dell’azione didattica, si garantisce un’attività motoria legata al gioco del calcio corretta e guidata da personale altamente specializzato, la Scuola Calcio assume una valenza educativa in continuità con gli obiettivi didattici propri dell’istruzione primaria, garantendo i genitori sotto l’aspetto ludico educativo.

.

Metodologia
Ciclo di lezioni ed allenamenti annuali, con frequenza bisettimanale e partita al sabato o domenica, per un tempo di allenamento di due ore a seduta, tempo che garantisce di sfruttare al meglio la capacità di attenzione del piccolo atleta, attraverso proposte generali e specifiche riferite al Gioco del Calcio, coordinazione con e senza palla, agilità, ritmo, destrezza, gesto tecnico e fondamentali del Gioco del Calcio (Fermare la palla, Passare la palla, Tirare in porta).
Le lezioni e gli allenamenti si svolgeranno sul campo in erba sintetica garantito e certificato presso lo Stadio Franco Ossola di Varese. L’attività sarà condotta da Laureati in Scienze Motorie ed Allenatori Federali FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio).

.

Obiettivi
Perfezionamento e consolidamento delle qualità motorie di base, apprendimento delle capacità coordinative riferite al gioco del calcio, addestramento al gioco di squadra, disputa di partite e tornei amichevoli da parte di tutti i bambini senza selezione ed esasperazioni agonistiche, per il gusto e la gioia di calciare un pallone, coinvolgimento attivo dei genitori durante la conduzione dell’attività.

.

LE 11 REGOLE DEL PICCOLO CALCIATORE DEL CALCIO VARESE

Gioco al Calcio perché….

  1. IMPARO ad affrontare situazioni nuove
  2. Supero le difficoltà e FORMO IL CARATTERE
  3. Impegno la mente per trovare soluzioni motorie e scoprire cosa devo fare e DIVENTO PIU’ INTELLIGENTE
  4. Metto in movimento tutte le parti del corpo e DIVENTO PIU’ FORTE
  5. Amplio le mie conoscenze, stringo nuove amicizie e MI DIVERTO
  6. Mi impegno, ascolto il mio Mister e GIOCO CON I MIEI COMPAGNI
  7. Io sono nel PERIODO D’ORO DELLA MOTRICITA’, ho bisogno di sperimentare cose nuove per accrescere il mio bagaglio motorio
  8. Per riuscire nel gioco e nell’attività mi devo IMPEGNARE, NON devo RINUNCIARE alle prime difficoltà, devo AVERE FIDUCIA nelle mie possibilità, ACCETTARE la sconfitta e NON ESALTARMI per i successi. Il mio Mister mi aiuterà a raggiungere gli obiettivi
  9. Il gioco è un ottimo mezzo per sviluppare l’intelligenza, mi aiuta a RAGIONARE per trovare sempre la giusta soluzione. Il mio Mister ne inventa sempre di nuovi e MI STIMOLA a diverse attività
  10. Il gioco del Calcio mi garantisce OSSA robuste e ben sviluppate, ARTICOLAZIONI mobili e resistenti per evitare le slogature, CUORE E POLMONI funzionanti per farmi giocare a lungo, SISTEMA NERVOSO sensibile per imparare più facilmente ed essere più abile negli esercizi
  11. Il mio Mister mi insegna a COLLABORARE con i compagni ed a giocare CON e non CONTRO gli amici che sono nell’altra squadra

La grande Famiglia del Calcio Varese ha tracciato la via. Seguitela…. Noi vi aspettiamo !!

                                                                     Prof. Marco Caccianiga
Calcio Varese